| Home Istria |


 



Porto Albona (Rabac)



(foto e servizio di Massimo Barbo)


 



Antico borgo di pescatori della città di Albona, fu abitato fin dai tempi remoti. Sede di un castelliere del quale furono rinvenuti numerosi resti, fu abitato dai Liburni. Nel 1420 ll territorio dell'albonese fu conquistato dai veneziani che lo difesero nei secoli dalle scorribande dei turchi e dei pirati croati. Caduta la Serenissima nel 1797, la zona fu occupata dall'Impero Austro-Ungarico mentre nel 1808 la zona costiera di Porto Albona fu conquistata dalle truppe francesi che ne fortificarono le difese marine e venne chiamata Porto Rabaz. Ritornata agli Asburgo, fu annessa al Regno d'Italia nel 1918. Il dominio italiano portò nella zona notevoli miglioramenti sia strutturali (strade, acquedotti) che economiche, sviluppando nel contempo anche un'eccessiva politica nazionalista che rovinò profondamente i millenari rapporti di pacifica convivenza tra italiani e slavi. Finita la seconda guerra mondiale anche questo territorio fu liberato dai nazisti per opera dei titini che la occuparono a loro volta, con conseguente esodo quasi totale degli autoctoni italiani. Disgregata la Federativa jugoslava, Porto Albona entrò a far parte della neonata Repubblica di Croazia nel 1991.

Porto Albona, oggi in croato Rabac (pron. Rabaz), è un importante polo turistico del Quarnero adagiato in una favolosa baia tra Punta S.Anrea e Punta Remaz.(*)


Massimo Barbo - TuttoTrieste.net



 

 

 


Porto Albona - Rabac:


 

Bibliografia:

Dario Alberi, "Istria, storia, arte, cultura", Lint Editoriale Trieste









(*) Pur compiendo ogni ragionevole sforzo per assicurare che i materiali ed i contenuti pubblicati nel presente sito siano attentamente vagliati ed elaborati con cura, errori, inesattezze ed omissioni sono tuttavia possibili. Si declina pertanto qualsiasi responsabilits per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti nel sito. Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto esposto su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiali da questo sito.  Leggi il disclaimer completo.

 


 

 







| Home Istria |