El Mercadindio de TuttoTrieste.net


rubrica de consigli e proposte, una risposta per ogni tua question, la soluzion de tuti i tui problemi, l’analisi completa dei fati e dei misfati, ogni gropo sul suo petine

 

Quando i veci va a votar

Ciao a tuti miei polastri e mie bele polastre, finalmente la buriana dele votazioni xe passada con quei che ga vinto che se la godi e quei che ga perso che pianzi. Tanti polastri de voi me ga scrito (a proposito l’indirizo xe sempre mercadindio@tuttotrieste.net) per domandarme come bisognava stricar la scheda per votar giusto, come funzionava el voto disgiunto, dove se podeva scriver i nomi dei candidati e dove no se doveva. Polastri miei no ve go mai risposto perchè anche mi che porto el fardel de sto nome importante come MercaDindio sinonimo de “el meio toco”, no gavevo capido, con rispeto parlando, un klinz. No stemo po’ parlar de quei che me domandava chi o cossa votar e se iera meio star a destra o a sinistra. A voi miei cari polastri posso solo dirve che a mi, personalmente, preferiso star o sora o soto ma credo che sia un argomento che no ga gnente a che far con la politica. Questioni eletorali a parte, la roba più bela che se pol veder a Trieste co xe le votazioni xe i veci che va a votar. Si polastri miei, i veci, la più grande e potente memoria storica, culturale  e dialetale che ga la nostra zità, fa del giorno dela votazion un momento memorabile. I se sveia la matina prima ancora che vegni fora el sol, per prepararse e presentarse lustrai fora del segio prima ancora che i lo verzi. I omini col vestito dela festa, braghe cola riga, scarpe lustre, camisa cola cravata e la giacheta, brilantina ben passada sui cavei, pronti distinti per dar el suo contributo al futuro dela politica italiana. Le donete se presenta con el più bel vestito che le ga in armeron e con un per de scarpe che xe el risultato de zentinere e zentinere de prove per trovar le scarpe più bele de veder ma che no le fazi mal ai pie. Ma sopratuto bisogna ricordarse che tute ste donete i giorni prima le xe andade a farse la testa dela paruchiera solo perchè le doveva andar a votar! Polastri e polastre, diseme voi se questo no xe rispeto! Altro che i giovini che se presenta in segio con le papuze e le braghete pronti per andar al bagno, o con le braghe de pele e el casco soto scaio, con la moto in seconda, pronti per andar in gita coi amici.

Ciao polastri se bechemo la prossima, e sia che gavè vinto, sia che gevè perso, doman tornerè comunque a far quel che fazevi ieri.

 

scrivighe al Dindio, lui un consiglio te lo darà

mercadindio@tuttotrieste.net

 

eco i argomenti tratadi a dighelo al Dindio

 

 

 

 

"El MercaDindio" è un copyright di TuttoTrieste.net di Massimo Barbo

Il disegno del MercaDindio è stato realizzato da Alessandro Bonin

Tutti i diritti riservati - All rights reserved