El Mercadindio de TuttoTrieste.net


rubrica de consigli e proposte, una risposta per ogni tua question, la soluzion de tuti i tui problemi, l’analisi completa dei fati e dei misfati, ogni gropo sul suo petine

 

Soldi xe soldi...

Soldi sarà che noi no saremo!” disi un famoso e vecio moto triestin, “basta che i ghe sia co' ghe son anche mi!” xe la risposta che salta fora de chi se senti dir stà frase, “…e anche tanti…!” xe l’ultimo urlo che salta fora del grupo. Inutile ciacolar tanto, se sa che ogi come una volta, tuto gira intorno ai soldi, i soldi te da poter, forza e coragio e chi no ga schei no ghe resta che lagnarse e contentarse de quel che passa el convento: “Chi li ga li sona e chi no li ga xe m…!” xe un altro vecio moto istrian per concluder el discorso. Presto sarà denovo ora de presentar le dichiarazioni dei rediti e cussì me vien in memoria le grandi ciacole che xe nate ani indrio perchè la stampa gaveva scrito i nomi dei più siori ossia de quei che, come disi el testo, i ga el redito più alto e quindi i xe i più richi. A Trieste un poco tuti i mezi de difusion se ga proposto con liste e listine dei nomi dei più possidenti dela zità in modo de darghe ala zente la possibilà de pianzerse dosso e de criticar la bela vita che pol far quei altri scriti in ste liste. Politici, avocati, notai, comercialisti e architeti xe quei che perlopiù ga impinido la parte alta de stà classifica tanto originale, tuta gente che in pratica no pol sconder più de tanto quel che i ciapa, perchè per un motivo o per un altro, ghe toca far fatura o ga rediti de busta paga. Questa zente xe, a mio modesto parer, i veri polastri dela zità, perchè pur gavendo dovudo sentirse indosso le critiche e le invidie dei concitadini, xe zente che ga pagado un mucio de tasse senza ala fin fine esser per vero i più richi dela zità: polastri insoma! I veri siori furbi e sgai xe quei che ga un nome che no xe scrito in quela lista, cussì no ocori che i paghi le tasse e con i soldi che i ciapa in nero i pol comprarse machinoni e vile e, senza doverghe renderghe conto a nissun, i se missia tra tuta la zente che se pianzi dosso e i se lassa andar a ciolte pel fioco de quei siori che ga pagado le tasse in piena. Tropi nomi mancava, trope figure conossude no ga impresso el suo nome in quela lista, ma del resto se sa che ormai de tanti ani zerti setori xe in crisi, zerti altri no tira più, altri ancora sofrti dela recession e in ultima tanti se no tuti patissi el slargamento del’Union Europea e l’arivo de l’Euro. Insoma crisi xe crisi, de ani e no i ghe ne vien fora, poveri dentisti, carozieri, eletricisti, instaladori, tanto che no i sa dove cior i soldi per pagar el bolo dela machina rossa col cavalin che i tien de conto in garaz. Sia ciaro tanti de lori se missia tra altretanti che veramente no pol definirse richi ma semplicemente picoli e modesti artigiani e professionisti, ma quanti in la in mezo gavessi dovudo esser notadi in quela lista a pien dirito ma i ga rivà cazarghela al mondo restandoghene fora?

Coooome? Gnanche mi no son in quela lista? E cossa son un polastro mi?!?

Ciao polastri se bechemo la prossima e ricordeve che el galo più rico xe quel che ga più galine no quel che ga più soldi!!

 

scrivighe al Dindio, lui un consiglio te lo darà

mercadindio@tuttotrieste.net

 

eco i argomenti tratadi a dighelo al Dindio

 

 

 

 

"El MercaDindio" è un copyright di TuttoTrieste.net di Massimo Barbo

Il disegno del MercaDindio è stato realizzato da Alessandro Bonin

Tutti i diritti riservati - All rights reserved