El Mercadindio de TuttoTrieste.net


rubrica de consigli e proposte, una risposta per ogni tua question, la soluzion de tuti i tui problemi, l’analisi completa dei fati e dei misfati, ogni gropo sul suo petine

 

Zento maniere per dir de esser imbriaghi

I triestini ga sempre avudo un strano raporto con l'alcol, una sorta de amor de vantarse de gaverlo ma anche un nemico de ripudiar quando se supera un certo limite. Purtropo la linea de sto limite no se sa mai 'ndove che la sia. Cussì spesso in tel dialeto triestin se dopra termini coloriti per indicar el status de "imbriago" come per sdramatizar una situazion poco edificante e scherzarghe de sora. La stessa bevanda vien spesso ciamada bumba, bibita, petes e cussì via e solo tra i più finoti se pol sentir frasi del tipo "andemo a beverse un bicer". Quel che però me ga incuriosido xe le svariate maniere che el nostro dialeto disponi per esprimer el verbo "imbriagarse". Sai usado xe incarigarse ossia bever cussì tanto fin a esser carigo, poi xe impiombarse e imbalinarse, che tuti due da come l'idea de gaver bevudo cussì tanto de esser diventà qualcossa de sai duro. Dopo xe incandirse e incanfararse che inveze rendi l'idea de una imbriagada che ga portà a una incapacità de intender e de voler. Tragico devi esser inveze incomatarse, ossia rivar al punto de 'ndar in coma o forsi, essendo questo un verbo bastanza vecio, xe una ciara alusion a la dureza del comato che ga el caval. Vero xe, difati, che se usa dir duro come un comato. E qua verzemo un'altra porta per i termini che indica una persona imbriaga, dove se zonta un paragon al esser duro o carigo. Oltre comato xe infati anche duro come un scalin, un stival, un masegno opur carigo come un stagnaco, una simia, una susta, fin a rivar a esser imbriago disfà.

Insoma pareria che per ogni imbriagada ghe xe una specifica definizion a seconda de la reazion che la provoca, anche se in tel parlar comune ogni termine vien usado come capita. L'importante xe sempre rider e scherzar, ancora meio davanti a un bicer, l'importante xe saver bever con moderazion. Un pò de alcol in corpo iuta a far alegria ma ricordemose sempre che el vin fa alegria ma che questo no sisgnifica che più che te lo bevi più te diventi alegro!

A presto polastri e polastri..... hic!


 

scrivighe al Dindio, lui un consiglio te lo darà

mercadindio@tuttotrieste.net

 

eco i argomenti tratadi a dighelo al Dindio

 

 

 

 

"El MercaDindio" è un copyright di TuttoTrieste.net di Massimo Barbo

Il disegno del MercaDindio è stato realizzato da Alessandro Bonin

Tutti i diritti riservati - All rights reserved