| Home | Lista monade |



 



(rubrica ideata, creata e curata da Massimo e Fabio)


 

Dotor, dotor, son vignù per le carte

Ma va a lecar tu mare!

 

Dotor, dotor, son vignù per le lastre

E no la podeva vignir per la porta come tuti?

 

Dotor, dotor, posso far el bagno con la diarea?

Ustia, se la riva impinir la vasca!

 

Dotor, dotor, xe una stimana che go la diarea.

La ga provà co'l limon?

Si dotor, ma co lo cavo continuo a spander!

 

Dotor, dotor, dove se trova el cuor?

Do diti soto el seno sinistro, signora!

El giorno dopo sul giornal: Anziana donna tenta il suicidio sparandosi ad un ginocchio.

 

Dotor, dotor, cossa devo meter su sti denti cussì zali?

Staria ben una bela cravata maron! (Alvaro Vitali)

 

Dotor, dotor, come xe possibile che mio fio ga i cavei rossi quando sia mi che mio marì semo neri?

Ogni quanto fe a l'amor lei e su marì, signora? 

una volta ogni sie, sete mesi dotor!

Alora xe ruzine signora! (Alvaro Vitali)

 

Dotor, dotor, co' bevo cafè go come un doloreto al'ocio destro, se pol far qualcossa?

Mah, la provi a cavar via el cuciarin dopo che la ga missià...
 

Dotor, dotor, xe giorni che go nausea, stancheza e me missia tuto!

Quanti ani la ga signora?

Otantasie Dotor!

E suo marì?

Novantazinque!

Ustia, complimenti, la sa che la xe in cinta?

Sto rompibale de vecio che me stuziga ogni sera con ste voie de mato che'l ga, ma adesso el me senti. La me presti el telefono dotor, la prego. "Pronto? Sergio?"

de l'altra parte "Si! Pronto!"

"Bruto vecio porco, te me ga messo in cinta!"

momento de silenzio.... el vecio domanda:

"Come la ga dito de ciamarse signorina?"

 

Dotor, dotor, mio marì se lamenta che la go tropo larga, co'femo l'amor el disi che no'l senti gnente...
Gnente paura signora, la se distiri un momentin che ghe demo un'ociadina... eco, la slarghi ben... ooostia! ...stia ...stia ...stia ...

 

Dotor, dotor, stamatina me go trovà sti brufoleti verdi sula panza, no sarà miga contagioso? Dotor...? Dotor...?

 

Dotor, dotor, Dotor, dotor, mio marì vol cambiar sesso!
Cossaaa??? El vol diventar dona?
No, el vol farse meter un novo!

 

Dotor, dotor, posso magnar ciocolata cola maionese?
Sì, ma no qua!

 

Dotor, dotor, credo de 'ver come un complesso de inferiorità, me par che i altri no i me caghi, come che no i me vedessi!
Avanti el prossimo...

 

Dotor, dotor, xe vero che a masturbarse se diventa sordi?
COOOOMEEEEE...? LA PARLI PIU' FORTE...!

 

Dotor, dotor, perchè el picio xe nero, che mi e mio marì semo bianchi?
Mah, no saveria... la se meti nela posizion che lo gavè concepido... coossa, cussì larghe? Ciaro, el ga ciapà luce!

 

Dotor, dotor, el picio ga ingiutì le ciave de casa! Cossa fazo?
La ghe telefoni a su marì se'l ga un duplicato

 

Dotor, dotor, el picio ga l'useleto sai grando per ver sie mesi...

Quanto grando, signora?

Mah, un vinti, vintizinque zentimetri, conforme...

E quanti ani ga su marì, signora?

Setantazinque, perchè?

Alora facile che sia una voia

 

Dotor, dotor, sta dentiera no la me va chissà che ben!
Ffer forffa, la fe ga meffo quela fbaliada!

 

Dotor, dotor, no bisognerà miga taiar, no?
Ma no, no la se staghi preocupar, dò stimane e casca solo

 

Dotor, dotor, ma in che posizion dovarò meterme co sarà el momento de partorir?
Intela stessa posizion che la iera co la lo ga concepido

Ustia, sul sedil dadrio intela cinquecento!

 

Dotor, dotor, la pol darme qualcossa? Tuti me remena perché no me ricordo le robe!
Ma sicuro, no xe un problema! Xe sai tempo che va 'vanti 'sta storia?

Che storia?

 

Dotor, dotor, ogni volta che vado a pissar, dopo go dolori tremendi!
La provi meterse braghe coi botoni inveze che con la zip!

 

Dotor, dotor, la picia de matina no la vol più magnar, la disi che ghe missia el stomigo! Che sia stancheza?
Quanti ani ga la picia, signora?

Dicianove sto altro mese, perché?
Alora signora xe più facile che sia stà 'n casso....

 

Dotor, dotor, la prego, la me fazi calar tuta sta voia che go de far l'amor!
Ma no la stia dir monade, lei a novantazinque ani la voia de far l'amor la pol solo che gaverla in testa!

Eco apunto, dotor, la me la fazi calar...

 

Dotor, dotor, credo de ver problemi sessuali.

La me conti tuto

Ben, stamatina co' me go sveià ghe go dà come sempre una passadina a mia molie, gnente de tale ma gnanca mal. Po' co' rivo in uficio te vedo la mia segretaria che la me varda in t'una maniera... la se imagini lei come che xe 'ndà a finir. E po' ale diese xe vignuda la nova mula dele pulizie, un bel toco, e come che la se ga cucià per far soto la scrivania no go resistì, fra omini se capimo... E dopopranzo xe rivada la fia del diretor a zercar papaci ma el iera in riunion e cussì la se ga pindolà un poco là con mi, e cicili ciocili, una roba tira l'altra... insoma, no xe sai romantico in tel sgabuzin dele scove ma buta via... Po' più tardi, verso le zinque e meza...
Ma sior mio, la me scusi, de cossa la se stà lagnando? Magari mi!

E chi se lagna? Xe che a qualchedun dovevo pur contarghela!


Dotor, dotor, me go fato far i ragi come che la me ga dito

Benon, e alora?

E alora adesso no me riva più i bori per el resto de la bici...

 

Dotor, dotor, ma ste suposte come go de ciorle?

Insoma, possibile che no la capissi??? Quatro volte ghe go spiegà: per via anale... la se le meti su pe'l cul, ve ben?!!!

Ma dotor iera solo una domanda, no ocori miga rabiarse!

 

Dotor, dotor, cossa disi le analisi?

Signora Simcic, una bela notizia per lei!

Signorina Simcic, se no ghe dispiasi

Uh... alora go una bruta notizia

 

Dotor, dotor, me diol forte soto la spala ogni volta che tiro indrio el brazo destro, lo slongo in fora. me ingobisso un pochetin e po me indrizo. Xe grave?

Ma la me scusi, cossa ocori che la fazi proprio quei moti la?

La scusi lei dotor, ma come altro la faria lei per meterse la giaca?

 

 

sicuramente anche ti te sa una sui dotori...

...e alora coss'te speti?

scrivighe subito a quei de

 

clicando su la scrita qua sora



 

Grazie a Ric:

- Dotoressa go un problema un poco delicato, no so se posso contarghe.
- La me conti, la me conti, no la stia farse riguardo!
- El problema xe che.... orca... bon, insoma..... xe che lo go sempre in tiro!
- Come sempre? La me spieghi meio
- De matina me sveio tuto ecitado, durante tuta la matina lo go sempre duro, anche in pausa pranzo e tuto el dopopranzo...
- E de sera?
- Anche de sera co torno a casa de lavor son sempre tuto ecitado. Dotoressa la prego, la me aiuti, la pol darme qualcossa?
- La vardi, posso darghe 1000 Euro al mese, vitto e alloggio gratis!


Grazie a Danilo (Trieste):

- Dotor, dotor, perchè la gira per le corsie con quela suposta su l'orecia?

- Orca, e 'ndove go messo la matita?

 

Grazie a Euro (Trieste) con altre 2 barze:

- Dotor, dotor, me sento strano, go dele premonizioni sul futuro

- Ma de quando ghe sucedi?

- De mercoledì prossimo

 

- Dotor, dotor, mia molie no ga più voia de far l'amor

- La ga, la ga!!!

 

Grazie a Euro (Trieste) 4 barze:

Do veci i va del dotor e el mato, un poco vergognandose, el ghe domanda:

- Dotor, dotor, quando che fazo l'amor con mia molie me sucedi una roba sai strana.

- La me conti

- Ben insoma, una volta che lo fazo sento sai caldo, la volta dopo inveze sento sai fredo

- Orpo, stà qua xe una roba sai strana

Ma la molie, che fin in quel momento iera stada zita, la intervien:

- Dotor, no xe gnente de strano, xe che lui gua due volte a l'ano, una per Feragosto e una per Nadal.

 

- Dotor, dotor, posso fa l'amor con mio marì dopo el parto?

- Certo signora, la ghe dia però almeno el tempo a l'ostetrica de 'ndar fora de la sala parto co'l picio!

 

- Dotor, dotor, go fortissimi crampi de panza.

- La bevi?

- ...e bon femose un bicer ah!

 

- Dotor, dotor, xe diese giorni che ormai no rivo più a dormir, la prego la me daghi qualcossa.

- La provi 'ste suposte de sonifero, le xe sai sai eficaci!

El giorno drio

- Dotor,  no la gaveria qualcossa de meno potente? Stamatina co me son sveià gavevo ancora el dito in tel daur!

 

Grazie a Nozzena (Trieste):

Del psicologo:

- Dotor, dotor, mia molie ga una crisi mentale, la ga una vera e propria regression infantile
- De cossa le se ga inacoro?

- Perchè co fazo el bagno con le mie paperete de goma la me le vol negar!

 

Grazie a Diana (Trieste):

Del ginecologo:

- Dotor, dotor, go tuto pien de puntini blu, qua framezo de le gambe
- Che vedemo, la speti che controlo meio con la lente... uhm... la scusi che lavor fa su marì

- El salumer, perchè?

- La ghe disi che co'l fa certe robe el se cavi la pena de l'orecia!

 

Grazie a Euro (Trieste) 2 barze:

- Dotor, dotor, go un problema: mi fazo cache ogni matina ale sete.

- E che problema xe?

- Che me sveio ale oto!

 

De l'otorinolalingoiatra:

- Dotor, dotor, mia molie xe sorda come una campana e no la vol vignir a farse veder

- La fazi lei le prove, la ghe parli de lontan e la vadi sempre più vizin per capir la gravità de la soridtà.

Cussì el mato va a casa e co'l xe sula porta el vedi la molie de schena intorno le pignate e el ziga: "Mariaaaa, cossa xe ogi per zena?". El fa un do passi e de novo "Mariaaaa, cossa xe ogi per zena?" Nissuna risposta la baba avanti intenta a far de magnar. El riva su la porta de la cusina e denovo "Mariaaaa, cossa xe ogi per zena?" Niente de far. El ghe va de fianco e el ghe domanda "Mariaaaa, cossa xe ogi per zena?"

La molie ghe rispondi: "Minestra, quatro volte te go dito!"

 

Grazie a Cenerentola82 (Trieste):

- Dotor, dotor, stago mal, cossa pol esser?
- La me scusi..... ma le..... la xe gay?

- Si, ma cossa centra?
- Eh... podessi esser... shok anal filatico!

 

Grazie al prof. Alois Anzlovar (Tergeste):

- Dotor, dotor, ieri sera go ciolto el Viagra come che la me gaveva prescrito...
- Vero? Fa miracoli anche a setantaoto ani... ga funzionà ben?
- No so, dotor, me xe 'ndà fora de testa perchè che lo gavevo ciolto

 

- Dotor dotor, quel'operazion al naso e ale rece che la me ga fato l'altro mese...
- Tre ore de intervento delicatissimo xe sta, sior mio! Ma me par che sia 'ndà tuto ben, no?
- Ben, no me lagno... solo che desso me par che la Pastorale de Vivaldi la spuzi un pochetin de celeste

- Dotor, dotor, cossa xe vero che a zinque ani se pol ver fioi?
- Ma dèi, Pierin, coss' te se insogni... no che no se pol! Perchè te me domandi ste robe?
- Gnente, gnente... pensavo solo a quela bruta vaca che la me ga fato vender el triciclo per pagarghe l'aborto!

 

Una baba in cinta va del ginecologo per un controlo

- Bon signora, la se meti in posizion e la se rilassi che ghe demo un'ociada a sta cratura
- Come 'in posizion', dotor?
-
Ma sì, dèi, la se distiri sul letin e la se meti in tela posizion de co' lo gavè concepido
- Cussì, la vol dir? Ma la scusi dotor, cossa la ga de vardar in quela maniera?
-
No, gnente, gnente... me fa solo un fià strano quel pie drio l'orecia e i comi drio la schena...
- Cossa la vol, dotor, no xe che in cinquecento ghe sia sai spazio...



Grazie a Mario (Trieste):

Un mato: - Dotor, dotor mi go tanto mal de testa ma tanto de quel mal de testa che me par che la me s'ciopi. La prego la fazi qualcossa

- Eco la vedi, dei esami che ghe go fato far, pareria che sia una question delicata. Me spiego: el suo grande mal de testa xe un problema che deriva dale bale, bisognassi cavarle via!

- Dotor, la fazi quel che xe de far, mi no ghe ne posso più

qualche mese:

- Dotor, in efeti el mal de testa me xe passà, però adesso che son senza atributi, me sento un poco zo de bala, me par de andar in depression!

- No la devi far cussì, la zerchi de tirarse su de morale, la vadi a farse una bela crocera e magari prima la se fazi tuto el guardaroba novo.

El mato va a prenotar la crocera come ghe ga dito el Dotor e dopo el va in t'una rinomata butik, el domanda del meio commesso e l'ordina un guardaroba completo. El comesso lo scruta po el fa

- Qua servi camisa colo 42, braghe una 54, scarpe 43, mudande una quarta.

- Ostia che vero professionista che la xe, la le ga imbrocade tute meno che una, mi de mudandte porto una terza no una quarta.

- La me scolti mi, la cioghi una quarta, senò co la terza ghe strenzi le bale e dopo ghe fa mal la testa!

 

Grazie a Franco (Trieste):

Una nana: Dotor, dotor ogni volta che piovi me brusa de soto, cossa vol dir?

Signora la se distiri che vedemo... no vedo gnente, la provi tornrar co piovi.

Un giorno de piova ecola tornar, el dotor ghe controla e subito: infermiera, bisturi!

La baba se alza: oh che bel, cossa la ga fato?

Gnente, ghe go solo scurtà i trombini!

 

Grazie a Nozzena (Trieste):

Una baba va del ginecologo per un normale controlo e durante la visita ghe sona el telefono al dotor. Con la man libera el ciol el telefono e el taca parlar 'ndando avanti con el controlo dela baba

Si, ciao Ucio, come xe? Alora te vien domenica? Otimo! Come no te se ricordi la strada? Bon alora co te son in piazeta, te va drito verso la salita (e intanto che el ghe conta el movi inconsciamente quel'altra man), po te giri a destra, te va zento metri vanti fin la dela curva, te giri, te ciapi la strada sula sinistra e la infondo stago mi. Bon ciao, alora se vedemo domenica!

E la baba: Ah dotor mio, se la stava solo diese metri più avanti vignivo anche mi!

 

Grazie a Maureto (Trieste):

(un tipo va de l'oculista con un strnz in t'una scatola):

Dotor, dotor ghe spiego el mio problema (scassando la scatola)

Si ma cossa la ga in stà scatola che la me vol mostrar?

Ecp la vardi

Ma che schifo! Ma cossa la xe mato!

Dotor la me aiuti, la me devi spiegar perchè ogni volta che fazo sti tochi me lagrima i oci!

 

Grazie a Giorgio (Trieste):

Dotor, dotor mio marì me disi che co femo l'amor son sai freda!

Signora no ne resta che provar (el se meti el preservativo e via, dopo diese minuti che'l xe al culmine, el ghe domanda) Signora la senti qualcossa?

Si dotor, sento un forte odor de goma brusada!

 

Grazie a Stefano (Treviso):

Dotor, dotor me sento mal!

Ciol un'altra carega che quela xe rota!

 

Grazie a Paolo:

Dotor, dotor, sofro de dubi.... o no?

 

Grazie a Edward:

Dotor, dotor, una roba strana, me diol tuto!

Come tuto?

Si, la guardi: toco qua e me fa mal, toco qua e me fa mal anche, toco qua e anche...

Ma no la vedi che la ga el dito roto...?

 

Grazie a Sandro:

Dotor, dotor, (parlando con la vose nasale) l'altra setimana la me ga trapiantado el naso!!!!!!!

Be cossa xe che no va?

(Quel altro ghe rispondi sempre con la vose nasale) La se ga dimenticado i buseti!

 

Grazie a Matteo Marino:

Dotor, dotor, me fa mal el fegato!

La bevi???

Si una bira, grazie!

 

Grazie a Alois Anzlovar:

Dotor, dotor, ma la poderà far qualcossa pel mio complesso de inferiorità?

La vardi sior che lei no la ga nissun complesso de inferiorità, lei la xe VERAMENTE inferior!

 

Dotor, dotor, ma possibile che a la mia età sio za cussì in rmengo? No ghe xe proprio gnente de positivo nel mio stato de salute?

Come gnente signora? Altroché: el HIV, la wassermann, el colesterolo, el PAP test...

 

Dotor, dotor, xe vero che dopo l'operazion el bimbim me riverà fin pertera?

Se capissi, ghe taiemo tute dò gambe!

 

Dotor, dotor, come xe l'esame del sangue del mio picio?

No chissà che ben signor, i lo ga bocià!

 

Dotor, dotor, cossa posso magnar con la diarea?

Mah.. mi ghe metessi un dò crostini e un cincinin de pevere...

 

Dotor, dotor, ma come fazo a dirghe a mio marì che go la blenoragia? Magari se ghe digo che la go ciapada in un gabineto publico, xe possibile?

Possibile anche saria, signora, ma scomodo e sai poco romantico!

 

Dotor, dotor, quele pirole che la me gaveva da de meterghe de scondon nela minestra a mio marì per farlo tornar omo

Ga funzionà, signora? 

Mah, la fazi lei... dopo el terzo cuciar el gà scuminzià a vardarme in t'una maniera strana, pò el me gà sbregà via i vestiti de dosso, el me ga sbatuda distirada sula tavola e la tra piati e biceri... fin me vergogno contarghe, dotor!

Benon! Ecezionale! Sucesso terapeutico, me par!

Conforme, sior dotor... no so se gaverò più coragio de tornar in quel ristorante...

 




WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!

| torna su |