- storie de comessi e comesse -





 

 

LA COMESSA ISTRIANA CHE GA STUDIA' A TRIESTE


de Massimo Barbo

 

 

De qualche ano anche in Croazia i ga ciapà el vizio de distribuir per le edicole fascicoli su fascicoli de le racolte e colezioni più disparate, dai autini ai soldatini, da le piere a le monede, dai ossi del dinosauro a quei del simioto. Sicome chi che distribuissi stà roba in Croazia xe una famosa casa editrice italiana, lider nel setor de le uscite a fascicole per le edicole, el prodoto xe praticamente simile a quel za distribuì in Italia salvo che per certi particolari che vien personalizai per i interessi e i gusti de la popolazion destinataria del prodoto stesso.

Se verifica cussì che el colezionista atento se interessi a qualche uscita in particolare per render ancora più completa e unica la sua de colezion ed essendo che la Croazia xe a poco più de meza ora de Trieste, eco el nostro "eroe" a le prese con l'edicolante croata che, come dapertuto in Istria, capissi ben el talian, anzi el dialeto istro-triestin.

 

Cliente: Bongiorno!

Edicolante: Doberdan!

Cliente: La ga forsi el numero 40 del fascicolo "Cinciripiri da collezione"?

Edicolante: Mai inteso!

Cliente: Per croato fa qualcossa come "Činčiripirski za kolekcja".

Edicolante: Iera una volta, no i fa più!

Cliente: Ma come, go visto su internet che in sti giorni xe vignudo fora el numero 40.

Edicolante: Gavevimo ma xe finido. No cioleva più nissun e forsi per quel no i me manda più.

Cliente: Ah che pecà!

Edicolante: Dovessi ordinarghe.

Cliente: No grazie son de passagio. Provo a far un gireto qua intorno per veder se trovo.

Edicolante: Gnanche che la zerchi, no i fa più ghe digo mi!

 

A stò punto me xe sorto un dubio.

Cliente: La me scusi, me lei per caso la ga lavorà a Trieste?

Edicolante: Si go fato un per de ani comessa in un negozio de biancheria.

Cliente: ADESSO ME XE TUTO CIARO!

 

Che bel sentirse come a casa!

 

 

 






 






- storie de comessi e comesse -