! Dave's story !

 

Triestini sparpagliai pe'l mondo

parenti partidi e mai più visti

eco el raconto de l'amico Dave che trova i parenti dopo tantissimi anni.

 

Tante volte la vita xe più strana dela finzion. Condivido sta storia con tuti quei che ghe interessa a legerla, go cambia i nomi dele persone involte per protegerghe la privacy e el nome de certi posti ma tuto el resto xe storia vera.

Nel lontan 1954 mio zio paterno Ricardo e su molie Maria xe partidi da Trieste sula nave Castel Verde per emigrar a Adelaide, Australia e noi a Trieste non gavemo mai piu senti de lori. Nel 1965 co anche mi e mia mama semo venudi in Australia, me iero spesso ripromeso che un de sti giorni saria anda a Adelaide a zercar de rintraciar sti parenti, ma iera un de quei progeti che se rimanda sempre ala prosima setimana. E cusi xe pasai 39 ani.

In febraio 2004 go ciapa una letera da un, organizazion governativa de Adelaide (sud Australia) che domandava se conosevimo sto Ricardo e se savevimo dove che el iera al momento. Telefono ala persona de contato nominada nela letera e ghe spiego quel poco che savevo. La baba me informa che ghe xe una persona involta con la ricerca de sto mio zio e che se ghe laso el mio numero de telefono sta persona se podesi meter in contato con mi. Cusi ghe go lasa el mio numero de lavor e non ghe go piu pensa.

El giorno dopo un’ altra baba me telefona sul lavor e, tira para e mola, vien fora che la xe mia cugina Silvia, dada via in adozion el giorno dela sua nasita. La storia iera cusi.

Nel 54 Ricardo e Maria riva a Adelaide. Lui trova un bon lavor e tuto va benon.
Nel 56 nasi Marisa e le robe continua andar avanti ma non piu tanto ben fra Ricardo a Maria.
Nel 59, co Maria sta spetando Silvia, Ricardo e Maria se separara.

In quei giorni el governo austalian non dava nesun aiuto finanziario a mamme singole e Maria, gavendo za una fia (Marisa) decidi de adotar Silvia a ‘porte chiuse’ cioe con l’intesa de non zercar dove che la xe finida.

Silvia xe stada adotada da una copia de polachi e, oltre al’inglese, la parla e scrivi el polaco e diverse altre lingue slave.

La lege Australiana proibiva a gente adotada de zercar i genitori naturali ma nei ultimi ani la lege ga cambia un poco. Adeso la gente adotada pol rivolgerse a altre organizazioni, tipo quela che se gaveva meso in contato con mi, e ste organizazioni pol diriger le ricerche. E cusi son venu fora mi.

Nei ultimi 2 ani se gavemo visto speso e tenudi in contato ancora piu speso. Ela abita a Adelaide e mi a Canberra. Xe circa 1500 km de distanza fra de noi ma se volemo ben e semo contenti co se femo ste visite.

Silvia ga anche savu, sempre tramite sta organisazion governativa, el nome de sua mama, de su sorela e de su papa che iera morto nel 82. Pero non se saveva gnente de su mama e su sorela e, naturalmente, Silvia voleva saver dove che le xe finide. Le ricerche ormai durava da piu de 10 ani e, aparte de averme trova a mi, sempre senza risultati o finindo in un vicolo cieco.

Ma o semo stai fortunai con una serie de coincidenze quasi incredibili.

Un 3 ani fa, ancora prima de conoser Silvia, un triestin de Adelaide, Furio, me ga telefona. La conversazion non gaveva gnente de far co sta storia e, per dir la verita, gnianche me ricordo de coss che gavevimo parla. Co la telefonada ga fini mi me iero za dimentica de sto mato.

Nel fratempo anche mi gavevo comincia le ricerche de Maria e Marisa a Canberra e, atraverso el dipartimento del archivio nationale Australian go trova una copia dele pratiche che Ricardo e Maria gaveva fato nel 54 per venire in Australia con tanto de foto e particolari. I particolari dichiarava anche che Marisa iera nata morta nel 54.

Naturalmente go pasa una copia de ste pratiche a Silvia che la pol almeno veder come che iera fati i sui genitori nel 54.

Un ano dopo, dopo de aver conosu Silvia, sto Furio me telefona de novo e, parlando de questo e de sto altro vien fora che el iera sta sai amico con mio zio Ricardo. Infati el gaveva salva adiritura una copia de un’articolo publica da uno dei giornai de Adelaide sul funeral de Ricardo. Grazie ala tecnica del giorno de ogi el me manda una copia eletronica via email e mi, a mia volta, ghe mando una copia a Silvia.

Naturalmente, la prosima volta che son anda a Adelaide, semo andai tuti a casa de sto Furio dove lui e un’altra persona che iera sta amico con mio zio ne ga conta la version de come che iera andade le robe come che i le saveva lori. Furio ne ga dito de aver visto Maria e Marisa per l’ultima volta a Adelaide nel 1967 e che el pensava che la se gaveva mosso via de la.

Ma, alora se domandemo, sta Marisa xe nata morta? O ghe xe una seconda Marisa? Semo sicuri che parlemo dela stesa gente? Le robe stava diventando un poco misiade.

Gavemo lasa la casa de Furio savendo un poco de piu de quel che savevimo prima ma anche con domande che non gaveva risposta. Le ricerche doveva continuar.

L’articolo sul giornal de Adelaide che Furio me gaveva manda includeva el nome del’ agenzia che gaveva condoto el funeral e un per de nomi de persone che gaveva pertecipa/organiza el funeral. In giugno de sto ano Silvia telefona a st’ agenzia per veder se i gaveva ancora el record del funeral e le persone coinvolte. Si, i ga el record e in piu anche i nomi e numeri de telefono dele persone coinvolte. Vien fora che una de ste persone xe un avocato che iera un amico de infanzia de Silvia. Naturalmente la se precipita al telefono e la ghe telefona. E de novo si, el ga el nome e numero de telefono de Maria ma l’averti che el gaveva el numero za da sai tempo. Forsi Maria non stava piu la. Pero, el continua, volendo saria facile de rintraciarla perche la xe membra del committato de un club de triestini in Sidney. E el ghe da el numero de telefono del club.

Eureka!!! Finalmente se stemo avicinando.

Ma a Silvia ghe trema un poco el cul de telefonar cusi la me pasa a mi le informazioni e la me domanda de telefonarghe.

Beh, adeso gavevo un peso sule mie spale. Cosa ghe digo a sta baba. Mi gavevo un vago ricordo de mio zio, gavevo 5 ani co i xe venudi in Australia ma de ela proprio non me ricordavo gnente. E po’ cosa posso dirghe “Cio, ara che conoso tu fia, quela che te ga dado via co la xe nata?” Qua ghe voleva un poco de tato e mi son notorio per non averghene tanto. In piu Silvia, co la me gaveva telefona per darme ste informazioni, la ga fini la telefonada dixendo “Non sta rovinar tuto sa!!!”. Ben, me tremava un poco el cul anche a mi dei.

Cusi go telefona e, al week end de 31 giugno 2006 le ricerche xe finide con l’incontro de Silvia, su mama Maria, su sorela Marisa e mi. E come bonus gavemo anche una sorelastra, nata dal’union de Maria con el secondo mari anche lui deceso. Anche se sta ultima non xe mia parente la xe ben acettada losteso.

Xe sta gratificante finalmente conoser st’altra mia cugina e la sua familia (un fio e una fia sposada con una picia – 3 generazioni de cugini). Adeso in luglio se incontreremo tuti a casa mia a pasar una setimana per conoserse meio. La mia familia dala parte paterna se sta ingrandindo sempre de piu. Peca che xe tanti cugini/zii a Trieste che non go mai conossù.

Dave Cobau

luglio 2006

on linw 02/2007

 

 

 

 

 

! Dave's story !