FIAT BALILLA





La FIAT 508 Balilla progettata da illustri personaggi dell'epoca quali Borromeo Nebbia, Dante Giacosa, Antonio Fessia e Tarquillio Zerbi, fu presentata alla Fiera Campionaria di Milano il 12 aprile 1932.
Fu la prima utilitaria italiana, la prima vettura italiana assemblata in catene di montaggio, la prima vettura italiana ad essere esportata e, soprattutto, fu la prima automobile italiana rivolta a tutti al prezzo di 10.800 Lire (l'equivalente di due anni di stipendio di un impiegato medio di allora) passando alla storia come la vettura con la quale ebbe inizio la motorizzazione di massa in Italia.
Fu prodotta fino al 1937 in 113.095 esemplari compresi quelli prodotti su licenza in Germania dalla NSU, in Spagna dalla Fiat Hispania, in Gran Bretagna dalla Fiat England, in Francia dalla Fiat Francaise e nell'allora Cecoslovacchia dalla Wlther.
La pi¨ diffusa fu la Balilla 508/C-110 mentre la pi¨ sognata fu la Spider Sport Coppa d'Oro che vinse nel 1934 quella mitica competizione. (*)



Massimo Barbo - TuttoTrieste.net





Fiat 508-C Balilla versione autocarro

al Mitteleuropean Challenge, Trieste, Italia (10/2016)

(Foto Massimo)





Fiat 508-C Balilla

Foto Massimo - Raduno Senza confini, Trieste, Italia



 








Fiat 508-C Balilla versione autocarro

Foto Massimo - Raduno Senza confini, Trieste, Italia











Fiat Balilla Sport

Foto Massimo - Raduno Senza confini, Trieste, Italia




 

 

 

 


Fiat 508 Balilla versione autocarro

Foto Massimo, Fiera di Padova


 









Fiat 508 Balilla Cabriolet

Foto Massimo - Raduno Senza Confini, Lazzaretto San Bartolomeo, Muggia (TS), Italia




 

 

 

 


Foto Max, Fiera di Trieste


 

 

 

 

 

 


Foto Max, Fiera di Trieste


 



 


(*) Pur compiendo ogni ragionevole sforzo per assicurare che i materiali ed i contenuti pubblicati nel presente sito siano attentamente vagliati ed elaborati con cura, errori, inesattezze ed omissioni sono tuttavia possibili. Si declina pertanto qualsiasi responsabilitÓ per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti nel sito. Nessuna responsabilitÓ viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto esposto su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiali da questo sito. Leggi il disclaimer completo.